string(19) "469,463,480,481,111"

Pitti: piccoli gioielli crescono

Un incanto per gli occhi, una tentazione infinita per le mamme, un vero caledoscopio di offerte differenti per lo stile dei nostri bambini. Questo è il Pitti Bimbo edizione numero 85, che in questi giorni presenta le collezioni dell'estate 2018 con ben 588 brand, (il 60% dei quali stranieri) a significare l'internazionalità del salone fiorentino sostenuto da MISE e ICE come punta di diamante del made in Italy.

 

Le tendenze vanno dai più classici ai più rock, dai jeans ai vestiti colorati e ricchi di fantasie estive e non solo. Pitti Bimbo diventa sempre più un punto di riferimento, anche per il mondo delle calzature, un luogo dove sognare osservando le presentazioni dei vari brand, e seguendo con gli occhi i meravigliosi bambini che si fanno interpreti dei propri coetanei sulle passerelle e in giro per i saloni.

 

Troviamo anche tanti fiori, quadretti, patch multicolor, oro e argento. Particolamente interessanti i brand Fun & Fun che ha anche sfilato e che ha portato a Firenze per questo salone per il bambino e l'adolescente un campionario di oltre 1000 pezzi, mentre è incantevole "Monnalisa" con le sue piccole meraviglie.

 

 

A Palazzo Pucci Laudomia Pucci ha presentato  la prima edizione di Emilio Pucci Junior collezione attesa perchè in sintonia coi colori del celebre Marchese, dopo l'accordo con Simonetta, l'azienda della famiglia Stronati.

 

Nelle foto potete osservare alcuni degli spunti per la prossima primavera estate: ed io non vedo l'ora di vestire la mia Matilde esattamente così!!

Daniela, founder e Ceo del sito "C'era una mamma", marchigiana, copy freelance ed esperta di comunicazione, mamma di Tommaso e Matilde.

Ti potrebbe interessare

Moda Moda bimbi

Primavera-estate 2017: idee moda per le nostre bimbe!

Colore, bon ton e sporty style: la moda per bimba in questa primavera/estate 2017 lascia davvero sfogo alla creatività delle mamme e ai desideri delle piccole, con un variopinto arcobaleno di possibili outfit.

Matilde ed io siamo andate a fare shopping e grazie ai consigli di Lilly, del negozio Mon Amour Lilly di Appignano, abbiamo provato tanti abiti diversi (e di alcuni ci siamo decisamente innamorate!).

Ecco allora alcune delle idee che la fantasia di Lilly ci ha proposto, adatti sia alle cerimonie (abbiamo un matrimonio dietro l'angolo) che ai giochi di tutti i giorni.

 

Parola d'ordine...leggerezza!

I bambini vogliono essere liberi, giusto? Ma libertà non è sinonimo di trascuratezza: si può essere deliziosi anche con abiti comodissimi, come la blusa bianca con stampa tortora e i leggins abbinati che Matilde ha provato in negozio. Basta un fiore tra i capelli e la nostra piccola principessa è assolutamente perfetta!

 

Rock e romantica!

È possibile essere romantiche e grintose al tempo stesso? Con questo abito comodissimo decisamente sì, dove con un tocco di tulle e tanti glitter fucsia uniti ad una canotta per la parte superiore ci si può sentire principesse e fare una corsa senza perdere in nessun modo la propria libertà. 

 

 

E grazie a Lilly imparariamo a giocare con gli accessori: e un foulard oppure un cerchietto con gli strass sono il tocco che rende l'abito ancora più speciale.

Stile Chanel? Intramontabile...

E' impossibile non riconoscere nei colori e nello stile l'ispirazione Chanel di questo capo: i pantaloni di pizzo blu e la magliettina a righe sono un tuttuno, vestono alla perfezione e sono davvero comodi. Siamo pronte per una passeggiata al mare, a mangiare un buon gelato.

 

 

Giallo, giallo giallo!

Inutile dirlo, tanto lo sapete già: il giallo è il colore perfetto per l'estate, ci dà luce e si adatta a tutte le bimbe. Bastano un paio di pantaloni in pizzo elastici e una t-shirt stampata, per accendere il viso delle vostre piccole!

  

La gonna? Un evergreen

Di questa gonna Matilde si è letteralmente innamorata: tanto tulle, un tocco di giallo per renderla più sbarazzina e una semplice t-shirt l'hanno resa felice. Come darle torto?

 

Due look Bon Ton: difficile scegliere

 

Quale preferire tra questi due abiti deliziosi? L'accostamento bianco e blu o il blu come unico colore? In entrambi i casi il risultato è impeccabile, e Matilde sembra pronta per andare ad una cerimonia!

 

 

 

 

Insomma, è stato un lungo pomeriggio di shopping...reso più leggero dai consigli che Lilly ha saputo darci per rendere Matilde ancora più bella (anche se da mamma dico che è difficile riuscirci).

Da Mon Amour, ogni volta che torno, trovo sempre un sorriso e tante idee deliziose: e diventa divertente anche fare compre!

 

Perchè non dobbiamo mai dimenticare che la moda, per i piccoli, significa comunque libertà, divertimento e buon umore!

 

 

 

Vi sono piaciuti gli abiti che ha provato Matilde?

Ecco cosa ha indossato nelle foto:

 

Blusa e leggins tortora: brand IDO

Abito bianco e nero con gonna in tulle: brand GAIALUNA

Tuta intera con pantaloni in pizzo e magliettina a righe: brand IDO

Pantalone giallo in pizzo e t-shirt: FUN&FUN

Gonna blu in tulle con fiore giallo e t-shirt: SILVIA HEACH E BYBLOS

Abito bianco e blu a fiori: brand GAIALUNA

Abito blu: brand IDO

Pantaloni a poi e t-shirt: brand IDO

 

E li trovate tutti da Mon Amour, ad Appignano in via Roma 22/24 ad Appignano (Mc): e se passate, salutatemi Lilly!!

 

 Post in collaborazione con Mon Amour Lilly!

Moda Moda for dummies

Guida ai tipi di scarpe (seconda parte)

Ed ecco la seconda parte del nostro viaggio nel mondo delle scarpe: pronte a partire?

 

 

Mary Jane: sono le scarpe a punta tonda con cinturino sul collo del piede o alla caviglia, in vernice nera e praticamente senza tacco. Sono quelle che portiamo da bambine, ma ce ne sono versione rivisitate con tacco e plateau.

 

Mule: lasciano il tallone scoperto e possono essere scarpe/zoccoli/sabot. 

 

Open Toe: classiche decolte molto aperte sulla parte frontale. Lasciano in pratica scoperta le dita del piede.

 

 

Peep Toe: ancora decolletés, ma che lasciano scoperta solo la punta del piede

 

 

Platform: possono essere sandali, stivali o scarpe con una suola particolarmente evidente, fino a 10 centimetri di plateau.

 

Pumps: siamo ancora nel campo delle decolletés  che però nascondonoe hanno tacchi altissimi.

Smoking Slippers: sono ex scarpe da camera promosse a simil ballerine...davvero comodissime e per look casual! 

 

 

Slip on: Sono slippers rifatte a mo' di sneakers, ma senza stringhe,

 

Sneakers: un grande classico della comodità, perfette per fare attività fisica.

 

Stiletto: si parte dai 5 centimetri e poi si sale vertiginosamente. La caratteristica saliente di questo tacco è l'essere molto sottile, cosa che va a dare slancio alla gamba.

 

 

 

Stringate: ovvero...come passare da una classica scarpa maschile ad un adorabile paio di scarpe femminili.

 

 

T- Strap: sono quelle calzature che formano un'elegante T all'altezza della caviglia. Assolutamente perfette!

 

 

Zeppe: dette anche wedges hanno il tallone più alto della punta.

 

 

Moda Moda for dummies

Scarpe da donna: la guida! (prima parte)

Le scarpe da donna sono un vero e proprio universo: ma un universo di cui insieme possiamo definire i contorni. Ecco allora la prima parte della guida alle tipologie più conosciute: buona lettura!

 

Ankle Boots: sono i classici stivaletti che si fermano un po' sopra o un po' sotto la caviglia.

 

 

Ankle strap: modelli di scarpe con cinturino alla caviglia.

 

Ballerine: possono essere flat, cioè basse, oppure con la zeppa, sono comodissime e possono essere indossate praticamente in tutte le occasioni.

 

Bikers: comodissimi, sono gli stivaletti da motociclista che arrivano sopra la caviglia.

 

Bootie: stivaletti casual dotati di tacco basso o medio.

 

Chanel: possono essere col tacco alto o basso, aperte in punta o meno, ma sono sempre dotate di una cinghia che passa dietro il tallone.

 

Crocs: sono i sandali in gomma che compaiono in estate.

 

Decolletés: hanno un tacco che parte in genere dagli 8 centimetri, lasciano la caviglia scoperta e non hanno nessun tipo di allacciatura. La scollatura ha diverse forme e può essere tonda, a U o a cuore.

 

D'orsay: flat o col tacco, sono molto scollate ai lati. Si indossano in genere con outfit molto eleganti.

 

Espadrillas: sono sandali in tela di cotone con fondo in canapa. Comodissime. Infradito: classico sandalo da mare, ormai diventato di uso comune anche in altri contesti.

 

Kitten Shoes: tacco molto basso, sono a punta e regalano uno stile bon ton.

 

Loafer: sono i mocassini con linguetta frontale. Sono casual e chic allo stesso tempo, perfetti con i jeans.

 

Moda Moda for dummies

Guida ai tipi di borse (parte seconda)

Torniamo con la nostra guida alle borse: dove eravamo rimasti? Nello scoprire quali sono i nomi esatti degli accessori che usiamo tutti i giorni.

 

Postino: ha una tracolla molto lunga ed è davvero comoda da portare. È in genere piatta e dotata di tasche.

 

Saddle: il suo nome ricorda l'arte della selleria e la sua forma la classica sella da cavallo. In genere si tratta di una borsa adatta per outfit poco formali e da portare di giorno, ma ce ne sono anche di bellissime da usare per la sera.

Secchiello: creata da Luis Vuitton, è un vero must che tutte prima o poi abbiamo posseduto. Può avere il top aperto o essere chiusa con dei tiranti e i genere è indossata a tracolla. Perfetta per lo shopping e il tempo libero  

.

 

Shopper: è la classica borsa per andare a fare la spesa, che potete trovare tanto in tela e in materiali poco nobili, quano in deliziose rivisitazioni in pelle. Ha due manici e un top libero.

 

Tote: non è proprio una Shopper, anche se le assomiglia E' di grandi dimensioni, ha un doppio manico, può essere aperta nella parte superiore e è a forma di rettangoo o trapezio. In pratica è anche la perfetta mommy bag 

 

 

 

Trapuntata: diciamocelo...l'unica, vera, meravgliosa e iconica trapuntata è la 2.55 di Chanel! Vabè, ci sono anche le altre: e in genere sono in pelle o in stoffa, con catena e perfette per la sera!

 

Weekend: pronte a partire? Se restate fuori per poco tempo questa è la borsa per voi. 

 

 

Zainetto: c'è poco da raccontare. Certo ce ne sono anche versioni da sera, ma lo zainetto avrà sempre quel tocco poco formale he lo rende adatto più al giorno che alle occasioni importanti. 

 

 

Allora, mi sono dimenticata qualcosa? Scrivetemelo!