string(15) "511,504,497,496"

Il meglio di ottobre!

Tra i tanti articoli pubblicati in questo primo mese di C'era una mamma Magazine, ce ne sono alcuni che sono stati davvero un successo: e vi linkiamo quello che potete esservi perse.

 

Di cosa si è parlato? Degli argomenti più vari, a partire dalla nostra Amica Ostetrica che vi ha spiegato quali sono esam da fare nel primo Trimestre di gravidanza, per passare alla nostra nutrizionista Elisa Brenci che invece ci ha spiegato perchè Perdiamo peso velocemente e poi ingrassiamo di nuovo. Si è parlato di moda, con un tutorial che vi spiegava quali fossero i nomi delle borse che usiamo abitualmente e di opportunità, con i Bonus Bebè 2017.

 

Ci sono stati momenti golosi grazie a Ilaria Zizza che ci ha spiegato come fare i biscotti al cocco e ad Alessia Pigini che mi ha mostrato come creare una deliziosa torta di caramelle per i bimbi.

 

Non abbiamo dimenticato di dedicare uno spazio agli eventi più importanti, con la Cresima d'Autunno raccontata da Lucia Rosa.

 

E infine i post blog che avete amato di più: "I diritti delle mamme" e "L'amore tra fratelli".

 

Buona lettura!

Daniela, founder e Ceo del sito "C'era una mamma", marchigiana, copy freelance ed esperta di comunicazione, mamma di Tommaso e Matilde.

Ti potrebbe interessare

News

Carta famiglia 2018: sconti per famiglie numerose

Nasce la Carta famiglia, dedicata ai nuclei numerosi con tre o più figli (minorenni) e un ISEE sotto a 30mila euro. Andiamo a scoprire insieme quali sono le agevolazioni di cui è possibile usufruire.

Come si chiede la Carta Famiglia

La richiesta della Carta va effettuata al Comune di residenza  da uno dei  genitori o affidatari dei minorenni appartenenti al nucleo  familiare.  In caso  di  componenti  del nucleo con diversa residenza anagrafica, la  residenza  familiare e' quella dichiarata a fini ISEE.  La Carta sara' rilasciata in formato cartaceo e avrà validità biennale.Per avere diritto alle riduzioni va presentata insieme ad un documento di identità.

A chi è destinata la Carta Famiglia

Per ottenere la Carta Famiglia sono necessari alcuni requisiti specifici:

  • nazionalità italiana o nazionalità straniera con regolare permesso di soggiorno;
  • residenza  nel  territorio  italiano;
  • almeno  tre componenti minorenni,figli o affidatari;
  • ISEE non superiore ad euro 30.000.

Cosa permette di avere la Carta Famiglia

Grazie alla Carta Famiglia è possibile avere sconti nei negozi convenzionati condizioni particolari o  riduzioni tariffarie  presso enti pubblici e privati: sarà possibile trovare online i negozi e le strutture convenzionate. Questi si potranno distinguere per l'esposizione di un  bollino con il logo dell'iniziativa che  potrà avere due   possibili diciture: «Amico  della  famiglia»,   dove  siano  concessi  sconti  o riduzioni o  agevolazioni  pari  o  superiori  al  cinque  per  cento    oppure  «Sostenitore della famiglia»,  dove siano concessi sconti  o riduzioni o agevolazioni pari o superiori al venti per cento rispetto.
Nello specifico possono essere soggetti a sconti e agevolazioni ad esempio Prodotti alimentari e Bevande analcoliche, oppure prodotti non alimentari come Prodotti per la pulizia della casa, Prodotti per l’igiene personale, Articoli di cartoleria e di cancelleria

Libri e sussidi didattici, Medicinali, prodotti farmaceutici e sanitari,  Strumenti e apparecchiature sanitari, Abbigliamento e calzature

 

Tra i servizi convenzionati ci potrà essere: la Fornitura di acqua, energia elettrica, gas e altri  combustibili per il riscaldamento
Raccolta e smaltimento rifiuti, Servizi di trasporto, Servizi ricreativi, musei, spettacoli e  manifestazioni sportive, Palestre e centri sportivi, Servizi turistici, alberghi, Servizi di ristorazione, Servizi socioeducativi, Istruzione e formazione professionale.

 

News

Detrazioni figli a carico per il 2018

Quella delle detrazioni è per me sempre una scienza complessa: a volte faccio fatica a ricordare cosa è detraibile e cosa non lo è. Per questo motivo ho pensato di informarmi bene e di stilare una piccola guida per fare un po' di chiarezza.

 

Detrazione figli a carico: ma che significa?

Le detrazioni sono agevolazioni fiscali relative alle spese che sosteniamo per i nostri figli, e sono legate all'età della prole, alla presenza o meno di un hanticap, al numero dei familiari e al nostro reddito. Le detrazioni spettano al 50% per ogni genitore, ma si possono anche spostare al 100% sul genitore con il reddito maggiore.

Si tratta di una serie di agevolazioni fiscali che consentono di veder riconosciute dal fisco alcune spese sostenute per i propri figli a carico sia naturali che adottati o affidati. Le detrazioni sono regolamentate in base a vari parametri, dall'età del figlio all'eventualità che abbia un handicap, dal reddito fino al numero di componenti familiari.

La detrazione spetta ad entrambi i genitori al 50%. E' comunque possibile accordarsi per caricare la detrazione al 100% al genitore con maggiore reddito. Se un genitore è a carico dell’altro, il beneficio spetta nella misura del 100% a quest’ultimo.

Gli importi spettanti per le detrazioni dei figli a carico nel 2018 sono:

 

  • per ogni figlio sotto i 3 anni: da 900 a 1.220 euro
  • per ogni figlio da 3 anni in su: da 800 a 950 euro
  • per ogni figlio portatore di handicap: importo aggiuntivo da 220 a 400 euro.

 

Come si calcola la detrazione dei figli a carico?

L'importo della detrazione base va moltiplicata per il quoziente tra 95.000 euro (che è il reddito teorico), meno il reddito complessivo reale,  diviso poi per euro 95.000 euro. Più si guadagna meno si può detrarre.

 

Come funziona la detrazione con i figli a carico maggiorenni?

Nella nuova legge di Bilancio 2018 si intende un figlio a carico fin quando il suo reddito annuo non supera i 2840,51 euro. Dal 2019 l’importo del reddito annuo aumenterà a 4mila euro per i figli under 24

 

Come funzionano le detrazione figli a carico 2018?

Ecco tutte le novità per l'anno appena iniziato:

1.Non vanno più comunicati i dati ogni anno, a meno che non cambi il reddito o non nasca un altro bambino.

2.Chi ha un reddito ISEE ENTRO I 25 MILA EURO avrà il bonus bebè pari a 960 euro per un anno.

3.Viaggi: metro, scuolabus e treni fino a un massimo di 250 euro per contribuente.

4.Genitori di figli con DSA possono detrarre tutte le spese relative ai problemi dei figli.

5.Chi acquista strumenti musicali per figli che frequentano il Conservatorio, licei musicali, corsi preaccademici, ed istituti superiori di studi musicali può godere di un bonus del 65% fino ad un massimo di 2500 euro per  l'acquisto di uno strumento musicale nuovo e lo sconto viene applicato direttamente dal rivenditore.

6.Si può detrarre l'affitto dei figli studenti fuori sede che vivono ad almeno 100 chilometri di distanza.

 

Altre spese detraibili nella misura del 19%

 

  • Spese sanitarie per l’intero importo, con la franchigia di euro 129,11;
  • Spese specialistiche e per dispositivi medici sostenute per figli portatori di handicap per l’intero importo, con la franchigia di euro 129,11;
  • Spese sanitarie per disabili per l’intero importo;
  • Scquisto di veicoli per disabili nel limite massimo di euro 18.075.99;
  • Spese per l’acquisto di cani guida per l’intero importo;
  • Spese di istruzione sostenute per la frequenza di scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado  nel limite massimo di euro 540,00;
  • Spese di istruzione universitaria senza alcun limite per le università statali; per le private ed estere nei limiti stabiliti dal Miur;
  • Spese per l’assistenza specifica per non autosufficienti per l’importo massimo di euro 2.100,00 a condizione che il reddito complessivo del contribuente non sia superiore ad euro 40.000,00;
  • Spese per l’attività sportiva dei ragazzi nel limite di euro 210,00 per ragazzo;
  • Polizze assicurative per massimo euro 530,00.
  • Canoni di locazione per studenti fuori sede  nel limite di euro 2.633,00 per ragazzo;
  • Spese sostenute per il riscatto di anni di laurea per l’intero importo;
  • Spese sostenute per l’asilo nido nel limite di euro 632,00 per bambino.
News

Scuola: come iscriversi al portale del Miur

Avete già effettuato l’iscrizione al portale del Miur? Si tratta di una pratica obbligatoria per iscrivere i figli a scuola, e per scuola intendiamo tutto, dalle elementari alla scuola media al primo anno delle scuole superiori. Se pensate che non vi tocchi, perché avete già effettuato l’iscrizione, purtroppo sbagliate: perché va rinnovata ogni anno!

 

Cosa serve per l’iscrizione al Miur

 

Per effettuare l’iscrizione al portale del Miur avete bisogno di tenere “sotto mano” tre cose: un indirizzo mail valido, la vostra carta d’identità e il codice fiscale. Sono tre cose fondamentali senza le quali sarà impossibile proseguire nella procedura.

 

Iscrizione al Miur un passo alla volta

 

Il primo passo è collegarsi al link http://www.istruzione.it/iscrizionionline/index_new.shtml e cliccare su “Registrati” (che si trova sul vostro schermo in alto a destra). Si viene rimandati in un’altra pagina in cui vanno inserire i dati del genitore che sta effettuando l’iscrizione: qui servono vostro codice fiscale e il documento di identità.

Una volta caricati tutti i dati, spuntate l’informativa per la privacy e cliccate su Salva. Se avete fatto qualche errore vi verrà segnalato e potrete sempre modificarlo.

Ora si passa alla pagina di riepilogo con tutti i dati che avete già inserito, e se è tutto ok cliccate su Conferma. Se c’è qualcosa che non va cliccate su Indietro e correggete senza problemi.

Siete alla fine della prima fase di registrazione: nella vostra posta in arrivo arriverà l’email di conferma della registrazione. Andate subito a cliccare nel link che contiene: scadrà 24 ore dopo che l’avete ricevuta! Se vi dimenticate di farlo dovrete ricominciare tutto da capo…

 

Iscrizione al Miur, attenzione alla Password

 

Una volta cliccato nel link si viene reindirizzati al portale per inserire una password, che poi sarà necessaria per effettuare il login sul portale quando dovrete fare l’iscrizione vera e propria alla scuola (e successivamente per accedere e controllare lo stato della vostra domanda).

La password deve avere caratteristiche particolari: composta da un minimo di otto a un massimo di quattordici caratteri, alfanumerica e con almeno una maiuscola. SCRIVETEVELA perché non ve la rimandano!!!

Se tutto è ok riceverete un’ulteriore mail  che contiene il nome utente che vi è stato assegnato e che, insieme alla password che avete scelto (QUELLA CHE VI SIETE APPUNTATI A PARTE), vi servirà per effettuare il login al portale del Miur e presentare la domanda di iscrizione dal 22 gennaio al 22 febbraio 2016.

E Buona Scuola a tutti!!

News

100 nomi di bambina per il 2018!

Ecco i nomi di tendenza per il 2018!

Ai vertici della top troviamo per l'ennesimo anno consecutivo Sofia.  Un nome elegante e senza tempo, seguita a ruota da Giulia, Giorgia e da un numero sempre crescente di Matilde.

Io vi propongo ben 100 nomi tra cui scegliere, con significato e onomastico! Fatemi sapere il vostro preferito!!

NOMI DI BAMBINA CON LA  A

 

Adele: il significato è “Nobiltà di stirpe, d'aspetto e di spirito]”. Il nome viene dal germanico.

Onomastico: 24 dicembre - Santa Adele di Pfalzel - Abbadessa Benedettina.

 

Alice: Il nome potrebbe essere una variante breve di Adelaide, nome germanico che significa "di nobile aspetto", oppure potrebbe derivare dal greco alike, con il significato di "creatura del mare". 

Onomastico: 5 febbraio - Santa Alice (Adelaide) di Vilich - Badessa

 

Anna: Deriva dall'ebraico Hannáh e significa secondo alcune fonti "grazia, graziosa" e secondo altre "Dio ha avuto misericordia".

Onomastico: 26 luglio -  Sant'Anna - Madre della Beata Vergine Maria

 

Alessia: Deriva dal latino Alexius, che a sua volta riprende il greco Aléxios, dal verbo aléxein, "difendere, proteggere"; il significato è quindi "colei che difende, protettrice".

Onomastico: 9 gennaio -  Beata Alessia Le Clerc (Maria Teresa di Gesù) – Cofondatrice.

 

Aurora. Deriva dall'omonima parola latina legata a sua volta al sabino Ausel ed ha quindi il significato di "luminosa, splendente". 

Onomastico: 7 dicembre -  Beata Aurora Lopez Gonzalez - Religiosa e Martire.

 

Asia. Deriva dal greco Asìa, che era il nome della mitologica ninfa figlia di Oceano e Teti, e madre di Prometeo; è anche uno dei tanti nomi del continente asiatico, dal termine accadico asu, "est", legato quindi al luogo dove sorge il sole. 

Onomastico: 19 febbraio - Sant'Asia - Medico, Martire ad Antiochia

 

Ariel. l nome deriva dall'ebraico e significa "leone di Dio". Nell'Antico Testamento è anche uno dei nomi della città di Gerusalemme. 

Onomastico: 1 ottobre -  Sant'Ariele - Arcangelo.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA B

 

Beatrice: dal latino Beatrix, con il significato di "colei che rende felici, che porta la felicità" (dall'aggettivo latino beatus, "felice"). Una seconda ipotesi lega questo nome al tardo latino Viator ed assume il significato di "viaggiatrice".

Onomastico: 18 gennaio -  Beata Beatrice II d'Este - Monaca.

 

Benedetta: Forma femminile di Benedetto, deriva dall'antico nome latino Benedictus, formato dal participio passato del verbo benedicere, "dir bene", come calco del greco euloghein, "consacrare, benedire": il significato del nome è quindi "benedetta (da Dio)".

Onomastico: 4 gennaio  - Santa Benedetta da Roma - Martire

 

Barbara: Il nome deriva dall'antica parola greca bárbaros, "che non sa parlare, balbuziente", con la quale venivano chiamati tutti i popoli che non parlavano la lingua greca.

Onomastico: 4 dicembre: Santa Barbara - Vergine e martire

 

NOMI DI BAMBINA CON LA C

 

Camilla. Il nome è di origine probabilmente etrusca, e indicava in latino una giovinetta addetta a sacrifici e a cerimonie sacre. Quindi più semplicemente le si può attribuire il significato di "fanciulla".

Onomastico. 26 luglio: Beata Camilla Gentili di Rovellone – Martire

 

Chiara: Deriva dall'aggettivo latino clarus, con il significato di "luminosa, chiara" e, in senso figurato, anche "famosa, illustre". Onomastico: 11 agosto - Santa Chiara - Vergine

 

Cloe: deriva dall'antico greco Chlóe, che significa "erba tenera e verde, germoglio, piantina nascente". Le sue antiche origini si attestano a partire dalla mitologia greca. Demetra, la dea greca della natura e delle coltivazioni, veniva anche chiamata Cloe. Onomastico. Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Carlotta:  è la variante femminile di Carlo e significa “forte“, “valente”, ma anche “sovrano”.

Onomastico: 4 novembre -  San Carlo Borromeo - Vescovo.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA D

 

Denise: Variante femminile francese multilingue di Dionisio, Denise significa per l’appunto “Devoto o consacrato a Diòniso”, il dio greco della natura e della gioia.

Onomastico: 15 maggio .-  Santa Dionisia - Martire

 

Desiree:Variante francese femminile di Desiderio, Desiree ha origine latina e significa “senza astri”, tuttavia per contrappasso può valere: “essere favoriti" o "protetti dalle stelle. Onomastico: 8 maggio: San Desiderato di Bourges - Vescovo.

 

Daniela: Il nome deriva dall'ebraico Daniy'el, composto da dan, "ha giudicato", oppure da dayan, "giudice", e la forma abbreviata 'el di 'elohim

Onomastico: 10 ottobre: San Daniele Comboni - Vescovo.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA E

 

Elisa: Esistono due ipotesi sul significato e sulle origini del nome Elisa. La prima che derivi dall'ebraico El Ischa con il significato di "Dio è salute" e la seconda come abbreviazione di Elisabetta (nome ebraico Elisheba, composto da El, "Dio", e scheba, "sette", il numero della perfezione; significa pertanto "Dio è perfezione" oppure "Dio è giuramento").

Onomastico: 11 febbraio: Santa Elisa (Eloisa, lat. Helvisa) - Reclusa

 

Emma: Emma potrebbe derivare dall'antico tedesco Amme col significato di "gentile, fraterna, nutrice", oppure potrebbe costituire insieme a Irma un diminutivo di nomi germanici come Ermenegilda, Ermelinda e Ermengarda.

Onomastico: 19 aprile: Santa Emma di Sassonia – Vedova.

 

Eleonora. Nome di origini incerte. Si ipotizzano diverse etimologie: dal greco èleos con il significato di "compassionevole"; dal provenzale Hellionor che significa "che ha pietà" , oppure dal germanico, dove la prima parte ali- significa "crescere", mentre la seconda forse "luce", per cui il significato sarebbe "cresciuta nella luce".

Onomastico: 21 febbraio: Santa Eleonora - Regina d'Inghilterra.

 

Elena. Il nome deriva dal greco Heléne che significa "splendore" o "fulgore del sole".

Onomastico: 18 agosto: Santa Elena - Madre di Costantino

 

Erika. Il nome Erika deriva dallo scandinavo Eirikr e significa "eterna dominatrice, ricca d'onore". La diffusione in Italia potrebbe essere anche legata all'erica, nome di una pianta sempreverde.

Onomastico. 18 maggio: Sant'Erik IX - Re di Svezia.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA F

 

Francesca: deriva dal latino franciscus ripreso dall'antico tedesco frankisk ed ha il significato di "appartenente ai Franchi" o semplicemente "francese". Un'altra interpretazione lega invece questo nome a Franco con il significato di "libera" .

Onomastico: 9 marzo: Santa Francesca Romana - Religiosa.

 

Federica: deriva dal germanico Frithurik. E' composto dalle parole frithu, "pace", e rikja, "ricco, potente". Il suo significato pertanto è "potente nella pace".

Onomastico: 18 luglio: San Federico di Utrecht - Vescovo.

 

Fiamma: Il nome Fiamma ha origini latine ed ha un significato molto trasparente inteso come "lingua di fuoco, ardore, fonte di luce". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

NOMI DI BAMBINA CON LA G

 

Gaia: Il nome Gaia ha due diverse etimologie: la prima lo riconduce al greco "Gea", la madre di tutti gli dei dell'Olimpo, dea della fertilità e della natura che veniva identificata con la Terra stessa (nella mitologia greca chiamata appunto Gaia). La seconda invece dal latino Gaius, tratto dal sassone Gahi, che significa "d'umore allegro/vivace" .

Onomastico: 10 marzo: San Gaio e Compagni - Martiri a Nicomedia.

 

Giulia: è la forma femminile del nome Giulio e deriva dal latino Iulius, nome gentilizio di una antica famiglia romana, la Gens Iulia di cui fecero parte Giulio Cesare e Augusto. Il significato dovrebbe essere “Sacro a Giove”.

Onomastico: 22 maggio: Santa Giulia - Martire in Corsica.

 

Greta: Diminutivo di Margherita o delle varianti tedesche di Margherita cioè Grete, Gretchen, Gretel, Margaret. Il nome deriva dal greco Margaritès e significa "perla".

Onomastico 22 febbraio: Santa Margherita da Cortona - Religiosa.

 

Giada. Nome augurale di recente utilizzo: battezzare Giada una bambina significa augurarle che sia "bella e luminosa come la giada", una pietra preziosa appartente ai silicati, solitamente di colore verde.

Onomastico. Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Ginevra. Deriva dal nome di una divinità celtica, a sua volta derivato dal normanno Gwenhwyar, col significato di "risplendente tra gli Elfi".

Onomastico. 2 aprile: Beata Ginevra di Brabante.

 

Giorgia. E' la variante femminile di Giorgio. Deriva dal tardo greco e bizantino Gheorghios a sua volta legato alla parola gheorgos, agricoltore. Il significato del nome è pertanto "contadina".

Onomastico:15 febbraio: Santa Giorgia – Vergine.

 

NOMI DI BAMBINA CON H

Hazel: Deriva dal termine inglese hazel che indica l'albero della nocciola. Secondo un'ulteriore ipotesi potrebbe derivare dall'ebraico hazā'ēl che significa "Dio vede". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissant.

 

Hilary: Deriva dal latino Hilaris e significa "allegra, lieta".

Onomastico: 3 dicembre: Santi Claudio, Ilaria, Giasone e Mauro - Martiri.

 

Harper: Nome unisex, ma maggiormente utilizzato al femminile. Deriva da un vecchio cognome inglese che indicava una persona che suonava l'arpa o fabbricava arpe.

Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti

 

NOMI DI BAMBINA CON LA I

Ingrid: Il nome deriva dal norreno (lingua germanica) e significa "Ing è bello". Onomastico: 2 settembre: Beata Ingrid Elofsdotter di Skanninge (Ingrid di Svezia) - Religiosa.

 

Isabella: Isabella è una variante di Elisabetta.

 

Onomastico: 4 giugno: Santa Isabella Maria della Passione - Suora clarissa

 

Ilenia: Il nome Ilenia deriva dall'ebraico Ilan che significa "pianta". Secondo un'altra interpretazione risulta invece essere una versione slava di Elena ("splendore" o "fulgore del sole").

Onomastico:Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti

NOMI DI BAMBINA CON LA J

Jacqueline: Versione femminile di Jacques: deriva dall'ebraico Jaakob e significa "seguace di Dio". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Jasmine: Nome augurale che deriva dal persiano yasmin, termine usato per indicare una pianta dai fiori profumati da cui vengono estratti profumi ed essenze, ovvero il gelsomino. Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Jolanda: Nome che deriva dall'antico francese Joland e significa "color della viola". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

NOMI DI BAMBINA CON LA K

Keira: Variante del nome Kira legato a sua volta all'irlandese Ciara femminile di Ciar che significa "nero". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Katiuscia: E' una variante russa, oltre che un diminutivo, di Caterina. Il nome deriva dal greco kataòs e significa "pura". Onomastico: 29 aprile: Santa Caterina da Siena - Vergine e Dottore della Chiesa, Patrona d'Italia.

 

Karen: Versione danese di Caterina. Si tratta di un nome che deriverebbe dall'aggettivo femminile greco kataòs, il cui significato è "pura". Onomastico: 29 aprile: Santa Caterina da Siena - Vergine e Dottore della Chiesa, Patrona d'Italia.

NOMI DI BAMBINA CON LA L

 

Laura. Deriva dal latino laurus, "alloro" ed ha il significato pertanto di "colei che porta l'alloro". L'alloro, per gli antichi Romani, era una pianta sacra ad Apollo e costituiva un simbolo di sapienza e gloria.

Onomastico: 19 ottobre: Santa Laura di Cordova – Martire.

 

Linda. Costituisce un troncamento di diversi nomi di origine germanica, tra cui Teodolinda, Ermelinda, Rosalinda, ed altri. Tutti questi nomi sono composti di due parti di cui la seconda, Linda, deriva dal termine linta, "scudo di legno di tiglio"

Onomastico. 22 gennaio: Santa Linda – Martire.

 

Lavinia. Nome dal significato sconosciuto. Trae la sua origine da un nome pre-latino, probabilmente etrusco. Lavinia era la moglie di Enea.

Onomastico. Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA M

 

Maria. Il nome deriva dall'ebraico Maryàm, che, a sua volta, proviene dall'egizio Myrhiam e significa "principessa" oppure "amata dal dio Amon", divinità egizia.

Onomastico. 12 settembre: Santissimo Nome di Maria

 

Miriam. Variante ebraica, per via egizia, di Maria, e significa "principessa" oppure "amata dal dio Amon", una delle divinità dell'antico Egitto.

Onomastico. 12 settembre: Santissimo Nome di Maria

 

Mia. Il nome Mia sembra nascere nelle regioni scandinave come diminutivo del nome Maria ("principessa, amata dal dio Amon"). Secondo altre fonti deriva invece dall'arabo, e significa "acqua".

Onomastico. Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Martina: Forma femminile del nome Martino, proviene dal latino Martinus che assume il significato di "dedicata a Marte". Marte, in principio, era identificato come dio della primavera, della natura e della fertilità e solo in seguito venne associato in particolare alla battaglia ed alla guerra.

Onomastico: 30 gennaio: Santa Martina – Martire.

 

Maya Di origine greco-latina, ha il significato di “nutrice“, madre“, “creatrice”. Il nome del mese di maggio, mese di frutti e fiori, deriva proprio da Maia, la fecondatrice. In mitologia, Maia è una bellissima ninfa acquatica delle Plèiadi che Zeus o Giove rese madre di Ermes o Mercurio. 

Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Margherita Di origine greco-latina, Margherita significa “perla” e, figuratamente, persona preziosa, ra-ra. Non solo un fiore, ma una persona legata al mare, alla terra, all’arte.

Onomastico: 22 febbraio in onore di Santa Margherita di Cortona.

 

Matilde: Deriva dal celtico Math-Hildj, che è diventato in seguito Mathelt in gallico e Mathilda in latino. Come molti nomi con tale origine, risulta composta da due termini, math, "forza, potenza" , e hild, "combattimento". Il significato complessivo è dunque "forte in battaglia". Onomastico: 14 marzo: Santa Matilde di Germania - Regina.

NOMI DI BAMBINA CON LA N

 

Nicole. Si tratta di una versione francese e femminile di Nicola, nome di origine greca che significato "vincitore del popolo" Onomastico: 6 dicembre: San Nicola di Mira (di Bari) - Vescovo.

 

Nadia: Il nome è di origine slava. Costituisce infatti un diminutivo del nome russo Nadezda, il cui significato è "speranza"Il nome è di origine slava. Costituisce infatti un diminutivo del nome russo Nadezda, il cui significato è "speranza"

Onomastico: 17 gennaio: Santa Nadia (Neosnadia) di Loudoun - Vergine e Martire.

 

Noemi: Si tratta di un nome di origine ebraica che compare anche nella forma Naomi. E' tratto da Noam o, più precisamente, da Na'Omiy, e significa "gioia, delizia".

Onomastico: 14 dicembre: Noemi (o Naomi) - Suocera di Ruth.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA 0

 

Ofelia: Il nome è la forma spagnola ed italiana di Ophelia, che deriva dal greco ofeleia, "che aiuta, che assiste".

Onomastico: 3 febbraio: Santa Ofelia - martire danese.

 

Olimpia: Forma femminile di Olympos, nome greco del mitico monte dimora degli dei. Il significato di questo termine è perciò "nata a Olimpo".

Onomastico: 17 dicembre: Sant'Olimpia di Nicomedia - Vedova.

 

Odette: Si tratta di un nome femminile francese di probabile origine celtica, il cui significato è "amica dell'acqua".

Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti

 

NOMI DI BAMBINA CON LA P

Pandora: La provenienza del termine è greca. Il suo significato è "dotata di tutti i beni, i doni".

Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Paola: forma femminile di Paolo. E' di origine latina, deriva dall'aggettivo paulus e significa "piccola, di bassa statura", o anche "giovane".

Onomastico: 26 gennaio: Santa Paola Romana - Vedova.

 

Phebe: Significato Variante di Phoebe. Si tratta di un nome di origine greca che significa "lucente".

Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA Q

Quinn: Nome unisex inglese e irlandese che deriva dal cognome irlandese Ó Cuinn e significa "discendente di Conn" (il significato del nome Conn è "saggezza, ragione").

Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA R

 

Rachele: viene dal nome ebraico Rahel e significa “pecorella” ovvero “mite”. Si può anche interpretare con il significato di “pecora di Dio”. Onomastico: il 30 settembre in memoria di santa Rachele moglie di Giacobbe.

 

Raffaella: è il femminile di Raffaello, variante del nome Raffaele che viene a sua volta dal nome ebraico Rafa’el composto dai termini rapha (“ha guarito”) e El (“Dio”). Raffaella significa quindi “Dio ha guarito”. Onomastico: il 6 gennaio in memoria di santa Rafaela Porras y Allon, fondatrice delle Ancelle.

 

Rosita: è un diminutivo in lingua spagnola del nome Rosa che potrebbe a sua volta derivare sia dal termine latino rosa ed in questo caso riferirsi al fiore della rosa, sia nascere come diminutivo di nomi germanici che contengono il termine hrod, ovvero “fama”. Onomastico: lo stesso giorno di Rosa, nome portato da diverse sante o beate e che si può quindi festeggiare in più date. Tradizionalmente, si commemora santa Rosa da Lima il 23 agosto o santa Rosa da Viterbo, il 6 marzo del Sacro Cuore di Gesù.

 

Rossella nasce come vezzeggiativo di Rossa, un nome medievale che si dava alle bambine nate con capelli rossi Onomastico: il nome Rossana non è stato portato da nessuna santa o beata ed è quindi un nome adespota. Si può comunque festeggiare il 1° novembre, giorno della Festa di Ognissanti.

 

Rania: Potrebbe costituire una variante del nome di origini greche Urania ed assumere il significato di "cielo" oppure potrebbe derivare dall'indu e significare "incantatrice". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

NOMI DI BAMBINA CON LA S

 

Sara: Deriva dall'ebraico Sarah e significa "principessa, signora". Nella Bibbia e nel Corano, fu la moglie di Abramo e madre di Isacco.

Onomastico: 20 aprile - Santa Sara di Antiochia – Martire.

 

Sofia: Il nome deriva dal greco Sophia e significa "sapienza, saggezza". Fu il nome di una dea della sapienza nella mitologia greca. Sofia è anche il nome di numerose regine e principesse europee.

Onomastico 30 settembre: Santa Sofia (Sonia) – Martire

 

Sveva: Nome italiano dall'etimologia incerta: potrebbe voler significare "della popolazione degli Svevi", oppure derivare dal vocabolo slavo svet con il significato di "luce".

Onomastico: 8 settembre: Beata Serafina Sforza (Sveva Feltria) – Clarissa.

 

Swaimi: Parola di origine indiana il cui significato è "amore, venerazione". E' un appellativo che nella religione induista indica un maestro.

Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti

 

Stefania: Dal greco “stephanos”, significa “Ghirlanda” [del martirio], [cinto di] "corona”.

Onomastico: il 26 dicembre, Santo Stefano, protomartire, o il 18 settembre in ri-cordo di Santa Stefania vergine e martire francese.

 

Silvia: Il nome ha origine latina, dal termine silva, "bosco", e significa "che ama i boschi".

Onomastico. 3 novembre: Santa Silvia - Vedova e madre di Papa Gregorio I.

 

Nomi di bambina con la T

Tamara: Nome della moglie di Er, il figlio di Giuda. Dall'ebraico Tamar = "palma". Onomastico: si festeggia il 1º maggio per le Chiese orientali, in ricordo di santa Tamara di Georgia.

 

Tatiana: molto diffusa anche la forma abbreviata Tania, dal latino Tatiana = "figlia di Tazio" L’onomastico si festeggia il 12 gennaio in ricordo di santa Tatiana, martire a Roma sotto Alessandro Severo.

 

Teodora: Teodora è il nome dell’imperatrice d’Oriente, moglie di Giustiniano I. Era un nome molto comune nell’Impero Bizantino. Dal greco Theodoros = "dono di Dio". L’onomastico si può festeggiare il 2 gennaio, santa Teodora (o Teodota), madre dei santi Cosma e Damiano.  È di origine incerta, forse greca. Viene da Therao, latinizzato in Terèsia, significa "cacciatrice". Secondo altri deriva da Therasia, che significa "nativa dell'isola di Thera" (odierna Santorini) o da Tarasia, "nativa di Taras" (odierna Taranto). Le sante con questo nome sono molte, l’onomastico si può festeggiare il 9 agosto.

Nomi di bambina con U

Uliana: Variante russa del nome Giuliana. Potrebbe avere anche valenza ideologica e derivare dal cognome di Lenin, Ul'janov. Onomastico: 7 febbraio: Santa Giuliana - Vedova.

 

Uma: Nome di origine indiana che deriva probabilmente da Umā, divinità hindu nota anche come la dea Pārvatī, dea della Conoscenza. Il significato del nome potrebbe essere "indirizzata alla dea dalla propria madre". Onomastico: Ursula: Il nome è una variante di Orsola: deriva dal latino e significa "piccola orsa". La forma Ursula è propriamente tedesca.Il nome è una variante di

 

Orsola: deriva dal latino e significa "piccola orsa". La forma Ursula è propriamente tedesca. Onomastico: 21 ottobre: Sant'Orsola - Martire a Colonia.

NOMI DI BAMBINA CON LA V

 

Viola: Nome augurale che ha origine latina e corrisponde sia al nome di un colore, il violetto, che a quello di un fiore che simboleggia il pudore, ed infine a quello di uno strumento musicale, la viola appunto appartenente alla famiglia degli archi. Onomastico. 3 maggio: Santa Viola - Vergine e Martire

 

Valentina. Deriva dal latino Valens legato a sua volta ad un antico nome etrusco. Si ipotizza il significato di "vigorosa, forte, in forma" in associazione al verbo valeo, "valere".

Onomastico. 25 luglio: Santa Valentina – Martire. Vittoria: Di origine latina, Vittoria è colei che vince sul male. Di buon auspicio per tutta la vita!

 

NOMI DI BAMBINA CON LA X

Xenia: Il nome Xenia ha chiare origini greche. Il suo significato è "portatore di doni" e, di conseguenza, assume anche il significato di "generoso, cortese", ma prende anche il valore di "ospitale". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Ximena: Nome medioevale spagnolo dal significato incerto che potrebbe avere origini basche. Secondo un'ulteriore ipotesi potrebbe costituire una variante di Simona. Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Xiomara: Nome femminile spagnolo utilizzato soprattutto nei paesi dell'America Latina che deriva dal germanico Wigmar e significa "illustre in battaglia". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

NOMI DI BAMBINA CON LA Y

Yara: Esistono varie etimologie possibili per questo nome ma la più attendibile indica che si tratta di un nome di origine araba il cui significato è "piccola farfalla". Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Yvonne: Variante francese femminile di Yvon o Yves che derivano dal gaelico ivos, nome della pianta sacra alla popolazione celtica, il taxus (tasso). Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

 

Yuma:nome giapponese femminile che significa "graziosa ballerina". Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.

NOMI DI BAMBINA CON LA W

Wanda: Il nome trae origine dall'antico tedesco Wand e prende il significato di "destrezza, agilità". Onomastico: 18 aprile: Beata Vanda (Wanda) - principessa polacca.

Nomi di bambina con la Z

Zaira: Nome di origine arabe, Zaira nasce nella forma Zahirah e significa "splendente, fiorita", ma anche "protettrice".- Onomastico: 21 ottobre: Santa Zaira - Martire.

 

Zoe: Nome femminile di antichissima origine: deriva dal greco e significa "vita". In origine venne utilizzato dagli ebrei greci come traduzione del nome Eva. Onomastico: 5 luglio: Santa Zoe - Martire.

 

Zelda: Potrebbe essere la variante femminile del nome giudaico Selig con il significato di "benedetto, felice" oppure potrebbe essere un diminutivo di Griselda che significa "guerriera grigia/vecchia eroina" o infine essere legato al nome Zelinda .

Onomastico: Nome adespota, l'onomastico può essere festeggiato il 1° Novembre, festa di Ognissanti.